menu

About us

Il 15 gennaio 2016 nasce Digital Magics Palermo: il primo incubatore di startup digitali in Sicilia. Digital Magicsbusiness incubator quotato sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana (simbolo: DM), apre nel capoluogo siciliano la sua prima sede, in collaborazione con la società partner Factory Accademia.

Il nuovo progetto è stato presentato, nel corso dell’inaugurazione dei locali di Via Lincoln 21 (sede storica del Giornale di Sicilia), da Alessandro Arnetta, Partner di Digital Magics Palermo e CEO di Factory AccademiaAlberto Fioravanti, Fondatore e Presidente Esecutivo di Digital MagicsMarco Gay, Vicepresidente di Digital Magics e Gabriele Ronchini, Fondatore e Amministratore Delegato di Digital Magics per il Portfolio Develpment.

A fare gli onori casa il Condirettore del Giornale di Sicilia Giovanni Pepi e, in qualità di moderatore, Giorgio Mulè, Direttore di Panorama.

La nuova sede Digital Magics di Palermo è un open space di 500 metri quadri dotato di 12 box separati, scrivanie e sale riunioni e un’area relax. Il Giornale di Sicilia ha creduto fin dall’inizio nel progetto con Factory Accademia diventando partner di Digital Magics sul territorio e mettendo a disposizione gli spazi.

Gli obiettivi di Digital Magics Palermo sono accelerare lo sviluppo di giovani imprese digitali fornendo sostegno, servizi e mettendo a disposizione la sua rete di contatti. Il supporto del business incubator consente alle startup di crescere fino a diventare delle vere e proprie aziende. Digital Magics Palermo vuole anche sviluppare l’ecosistema dell’innovazione siciliana, creando network locali di investitori e organizzando eventi, iniziative e incontri di business.

Dopo poco più di un mese dall’inaugurazione, Digital Magics Palermo ha selezionato per il proprio programma di incubazione Morpheos, la startup innovativa catanese che sviluppa Momo, il robot domestico dotato di intelligenza artificiale in grado di regolare l’intensità delle luci e la temperatura domestiche, di individuare i livelli di gas e di riconoscere le richieste di aiuto.